Menu

Iter di certificazione Halal: esecuzione ed implementazione del sistema qualità.

14:20 - 14:40
November 22, 2016

La parola ‘’Halal’’ indica ciò che è lecito compiere e consumare per i credenti musulmani. Il termine ‘’Haram’’, invece, indica ciò che è illecito. A stabilire ciò che è proibito e ciò che è concesso sono le fonti canoniche dell’Islam, ovvero: Corano, Sunna, Tradizioni dei compagni del Profeta, pareri religiosi degli Ulama.

La certificazione Halal è sempre di più negli interessi delle aziende che mirano ad approdare nel mercato internazionale.

Nell’era della globalizzazione e della coscienza sveglia, la certificazione Halal è una garanzia non solo di successo economico per le aziende che vogliono esportare i propri prodotti nei paesi dove è richiesto il marchio Halal, quali Indonesia, Malesia, Iran, Emirati arabi Uniti, Singapore. E’ anche una garanzia di qualità per chi la cerca.

La Certificazione Halal viene rilasciata da enti di certificazione, delegati da Autorità di Accreditamento Halal internazionali.

Tra le Autorità di Accreditamento di maggiore rilevanza vi sono: MUIS, MUI, JAKIM.

Gli Enti di Certificazione Halal sono Enti delegati dalle Autorità di Accreditamento a rilasciare certificati Halal nei paesi dove operano e/o in tutto il mondo.

L’iter di certificazione si divide nelle seguenti fasi:

-Fase amministrativa

-Fase di analisi documentale

-Fase di auditing

-Fase di rilascio del certificato

Speakers

  • M Elkafrawy Esperto di mercati internazionali e Certificazioni Halal

« Back to previous page