Menu

Flow Chemistry: opportunità nella produzione cosmetica – Flow Chemistry: Opportunities in cosmetics production

11:30 - 00:00
November 29, 2017

La tecnologia dei microreattori ha trovato ampia diffusione in seguito all’introduzione
in commercio di dispositivi microfluidici e a recenti progressi nelle applicazioni.
Questi progressi hanno coinciso con gli avanzamenti nel campo della
intensificazione di processo, finalizzata alla produzione in continuo su larga scala.
Tali avanzamenti sono stati anche stimolati dalla interazione tra chimici sintetici e
ingegneri chimici, che ha permesso lo sviluppo di quella che oggi è denominata
“Flow Chemistry”. Questa nuova branca della chimica è in continua evoluzione e
consente non solo lo sviluppo di processi in continuo in alternativa alla produzione
tradizionale, ma offre anche la possibilità di esplorare applicazioni in ambiti diversi.
L’uso di microtecnologie consente oggi di esplorare nuovi processi non realizzabili in
condizioni tradizionali, e trova sempre più impiego nella nano-fabbricazione o nel
settore dei radiofarmaci.
Microreactor technology has matured from early devices and concepts to diverse
commercial equipment and applications. This progress has occurred in parallel with
process intensification efforts toward the larger scale, and has been stimulated by
inherent advantages of continuous flow, advances in equipment fabrication
technologies, and an expanded toolbox of organic reactions enabled by continuous
processing. This convergence of organic chemistry and chemical engineering gave
rise to “Flow Chemistry” – the term used by the chemistry community to describe
chemistry performed in continuous flow in contrast to the conventional batch
chemistry. In addition, microreactors continued to evolve for applications focused on
understanding reaction mechanisms, reaction kinetics, and optimization of reaction
conditions. Flow chemistry researchers are adopting and expanding continuous
processing ideas and concepts in several fields beyond the pure organic synthesis.
In fact, flow devices could now be employed in nanofabrication or
radiopharmaceuticals.

Speakers

  • Renzo Luisi Università degli Studi di Bari “A. Moro”

« Back to previous page